La torre sulla roccia

Ciao a tutti. Durante le ferie mi sono cimentato nella realizzazione di un plastico che ho terminato di recente. Per essere il mio primo lavoro, ce ne sono altri due ma sono nettamente più semplici rispetto a questo, sono soddisfatto del risultato anche se devo ammettere che alcuni particolari non mi sono venuti proprio bene ma li lascio così apposta per farmi ricordare gli errori e per migliorarli in futuro. Il risultato è questo che potete vedere qui a fianco. La parte di roccia è stata tutta fatta con del polistirolo ad alta densità che ho recuperato prima che lo buttassero via e potete tranquillamente reperirlo nei brico e nei centri edili.

Nella foto qui a sinistra vi mostro la parete con delle cavità che ho riprodotto usando una fresina per scavare nel polistirolo. Il tutto adornato con dei cespugli fatti con lichene immerso nel vinavil e successivamente, quando la colla è ancora liquida, l’ho messo dentro una vaschetta con della polverina verde chiamata flok. Per creare questo cespuglio ho seguito il passo passo nel blog Manorhouse.

La torre è fatta in resina ma per creare questa ho usato tre pareti molto simili e una completamente diversa, i pini gli ho recuperati in un negozio di modellismo a Milano.

Alcuni particolari, tipo il pavimento e le scale, ho dovuto rifarli da zero tagliando e incidendo il polistirolo. Per incidere il polistirolo, disegnando le piastrelle, ho usato una penna, la bic, e il tappo mi è servito per fare delle righe sulle pietre. La foto a fianco mostra quello che c’è sotto la torre e in fondo potete vedere la scala va nella torre. Il pavimento del corridoio e stato inciso tutto sul polistirolo. La parete del portone, così come le scale e i pavimenti, è in polistirolo. Non avendo un seghetto che tagli di lato ho dovuto usare un taglierino per dare la forma della porta al polistirolo e con un flessibile di tre o quattro cm di diametro ho creato una cavità all’interno per inserire la porta.

Nelle tre foto qui a fianco potete vedere due particolari della parete sinistra del plastico e la parete visualizzata per intero. Per riprodurlo ho preso una miscela di sabbie e l’ho buttata sulla parete dove in precedenza ci ho messo della vinavil miscelata con acqua, 80 % vinavil e 20 % acqua. Per la colorazione son partito da una base di grigio molto scuro, quasi nero, per poi schiarirlo con delle varianti di grigio e con delle passate di rosa e blu chiaro facendo un lavaggio con della china di seppia per poi dare l’ultima passata di grigio.

Il corridoio centrale è mostrato nelle due foto a destra e a sinistra. In una vedrete sicuramente una spaccatura che nell’edificio potrebbe essere stata causata da un terremoto e non riparata. Il mio problema maggiore è stato quello di pitturare l’interno del corridoio e il piccolo atrio, se così posso azzardarmi a chiamare, dove si trova la scala. Questo perché lo spazio è molto stretto e facevo fatica a passare il colore. Un’altro problema per me è stato fare la base. Purtroppo mentre preparavo il plastico, la base di legno che avevo usato e preparato si è inbarcata così ho dovuto metterne un’altra della stessa misura per impedire che peggiorasse, questo però incrociando le vene del legno altrimenti avrebbe inbarcato anche l’altra. successivamente l’ho incorniciato e spessorato così da mandarlo allo stesso live della cornice. Questo plastico rispecchia in parte il lavoro della natura e in parte il lavoro dell’uomo sulla natura. Più avanti inserirò altri due lavori fatti in precedenza rispetto a questo. Per poter creare questo plastico ho usato i kit Manorhouse workshop. Vi inserisco i codici dei prodotti per darvi la possibilità, a chi volesse, di riprodurre un plastico simile. Per il corridoio ho usato delle pareti che avevo da tempo, molto probabilmente in altri kit che non trovo più ma vi consiglio quelle nuove che hanno i seguenti codici, MHW-MED-SOM-0001, MHW-MED-SOM-0002 e MHW-MED-SOM-0003. Per le pareti dove si trova la scala avevo da parte altri muri di case tipo la casa nobile, MHW-MED-EDS-0002, che ho dovuto tagliare e riassemblare per togliere le finestre. La torre invece fa parte del kit per fare un campanile, MHW-MED-EDS-0001. Detto questo vi saluto e vi ringrazio per l’attenzione.

Un saluto, Dartel.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...