Pulizia di una miniatura

Benvenuti a tutti.

In questo breve post vi piegherò come si prepara una miniatura, ovvero la fase che precede il primer di fondo. Dopo aver aperto la scatola ed estratto la miniatura, usiamo un taglierino (stando attenti a non tagliarsi) per eliminare le parti di metallo che tengono uniti due pezzi assieme (foto) oppure la sbavature che vengono a crearsi durante la stampa (foto). A volte non riesco a pulire bene determinati punti perché il taglierino non riesce ad arrivarci, in quel caso utilizzo un trapano da modellismo (foto) reperibile nei brico e con una mola appuntita (foto) vado a ripulire la parte interessata (foto). Terminata la pulizia dai materiali in eccesso, passiamo alla pulizia da residui di materiale che viene usato per permettere l’estrazione della miniatura dallo stampo. Prendiamo la nostra miniatura e la laviamo con della semplice acqua e sapone e l’asciughiamo con un panno o con della carta, va bene anche un phon per i capelli che tra l’altro vi da la certezza che non ci sono residui di acqua da nessuna parte. Ora non resta che assemblare le parti che compongono la miniatura. Per ottenere una buona tenuta delle parti, dove possibile, sempre con il trapano faccio dei fori e inserisco un chiodo poi incollo le due parti con della colla ciano acrilica (foto), dove non è possibile uso semplicemente la colla ciano acrilica e una goccia, molto piccola, di vinavil così ottengo un’ottima tenuta. Lasciare asciugare almeno un’ora o più poi controllate che la miniatura sia in ordine, qualora non lo fosse, prendete dello stucco (io uso quello da muro) e stuccate dove necessario poi con un pennellino bagnato, non troppo, modellatelo fino a raggiungere il risultato desiderato. Dopo aver lasciato asciugare lo stucco ed esservi accertati che la miniatura non necessiti più di ritocchi potete dare il fondo, io uso il nero ma viene usato anche il grigio e il bianco a seconda di come si vuole pitturare la miniatura. Agitare per bene la bomboletta e spruzzare, senza eccedere, sulla miniatura stando ad almeno 20 cm di distanza. Lasciare asciugare  e controllare che il colore sia omogeneo su tutta miniatura (foto), se non dovesse essere omogeneo non preoccupatevi, o potete dare una pennellata di nero oppure potete lasciarlo così, le parti dove non c’era colore resteranno più chiare rispetto a quelle dove c’era creando tridimensionalità nel pezzo che altrimenti dovreste creare. Ci sarebbe un altro modo per creare questa effetto già da questo punto ma ve lo spiegherò nel prossimo post. Sotto potete vedere una gallery con le foto ma se volete vederle ingrandite cliccate sulle scritte foto tra parentesi o direttamente sulle immagini.

Un saluto, Dartel🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...